Diritto Societario e Registro Imprese


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25657 - pubb. 13/07/2021

Revocatoria speciale nei confronti del socio accomandante ex art. 2467 c.c.

Tribunale Trani, 18 Giugno 2021. Est. Infantini.


Finanziamenti dei soci – Art. 2467 c.c. – Revocatoria speciale – Azione di restituzione nei confronti del socio accomandante



L'art. 2467 c.c., nel disciplinare gli effetti del fallimento sui pagamenti in favore del socio in restituzione di un finanziamento, rappresenta un'ipotesi di revocatoria "speciale' che il curatore può esercitare anche insieme all'azione revocatoria fallimentare di debiti liquidi ed esigibili di cui all’art. 67, comma 2, l.f., tenendo naturalmente conto delle differenze tra le due azioni in ordine al c.d. periodo sospetto e alla automaticità, nel primo caso, della inefficacia del pagamento, la quale solleva il curatore dall’onere di provare la scientia decoctionis in capo al socio convenuto.

L'azione di restituzione prevista dalla seconda parte dell’art. 2467 c.c.. trae origine dal fallimento, ragion per cui non può trovare applicazione la competenza speciale delle sezioni specializzate in materia di impresa, prevista dall'art. 3 del Digs. n. 168 del 2003, come modificato dall'art. 2, co. 1, lett. d), del D.L. n. 1 del 2012, restando dunque la controversia devoluta alla competenza funzionale del tribunale che ha dichiarato il fallimento, ai sensi dell'art. 24 della legge fall..

L'art. 2467 c.c. è applicabile anche al caso in cui la curatela attrice chieda la restituzione del rimborso di finanziamenti effettuati a favore del socio accomandante di società in accomandita semplice. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale